LA FONDAZIONE BANCO DI SARDEGNA SOSTIENE IL PROGETTO “4ZAMPE PER LA CURA: PROGETTO INTEGRATO DI PET THERAPY PER L’ONCOEMATOLOGIA PEDIATRICA”

 

La FONDAZIONE BANCO DI SARDEGNA premia il Progetto “4zampe per la cura: progetto integrato di Pet Therapy per l’Oncoematologia Pediatrica” con un importante finanziamento che consentirà la prosecuzione delle attività anche per il 2016 presso il Day Hospital dell’Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale Microcitemico di Cagliari.

Il Progetto è   sostenuto dal Luglio 2012 dall’ASGOP (Associazione Sarda Genitori Oncoematologia Pediatrica) ed approvato dalla Direzione Sanitaria dell’Ospedale, dalla Responsabile del Servizio di Ocoematologia  e dal personale medico e paramedico. I risultati fino ad oggi ottenuti sono documentati da un recente lavoro scientifico dal titolo “La Pet Therapy nel trattamento delle leucemie infantili: studio sullo stato dell’arte, territorio di Cagliari”; si tratta di una Tesi di Laurea scritta nel 2014 da Silvia Zanda, laureanda in Medicina Infermieristica, che ha seguito l’attività dell’Equipe operante al Microcitemico per circa un anno.

“4 zampe per la cura” arricchisce l’attività di umanizzazione delle cure già sostenuta dall’ASGOP con la linea di attività Umana…mente (musicoterapia, progetto lettura, sostegno ai fratellini e sorelline dei bambini malati) e si configura come un completo sistema di Interventi Assistiti con l’Animale che comprende:

  • Attività ospedaliera con i cani: momenti di incontro settimanale negli spazi del Day Hospital, rivolti ai piccoli pazienti ed alle loro famiglie nonché al personale sanitario, finalizzati ad alleviare i sentimenti di disagio dovuti alla degenza (ansia, paura, noia, dolore);
  • Attività extraospedaliera in ambiente naturale: momenti di incontro in spazio dedicato presso il “Centro di Psicologia a Mediazione Animale L’AltraVia” (Centro Pet Therapy) estesi anche ai pazienti definiti “fuori cura”, bambini e famiglie resi fragili da lunghi e dolorosi periodi di ospedalizzazione, che necessitano di supporto nell’accompagnamento del recupero della normalità;
  • Attività in regime domiciliare accompagnamento al fine vita: per bambini e famiglie che necessitano di incontri speciali per brevi o lunghi periodi, in accompagnamento ad un buon fine vita.

L’Equipe è composta da professionisti con solida formazione di base (psicologiche psicoterapeutica) con significativa conoscenza nel campo delle scienze mediche, psicologiche e riabilitative ma anche del mondo animale, nella piena tutela del paziente e degli animali. Gli operatori coinvolti negli interventi in regime domiciliare, inoltre, hanno una specifica formazione nell’ambito delle cure palliative pediatriche.

Il Progetto gode della partnership di importanti realtà nazionali e regionali tra cui FIAGOP (Federazione Italiana Associazioni Genitori Oncoematologia Pediatrica, AIEOP (Associazione Italiana Ematologia Oncologia Pediatrica), ANTROPOZOA ONLUS (Associazione Referente per le attività di Pet Therapy presso l’Azienda Ospedaliera Meyer di Firenze),  ABOS (Associazione Bambini Ospedalizzati Sardegna).

 

Per l’originalità della progettazione e la significatività dei risultati fino ad ora raggiunti, il Progetto ha avuto accesso di recente ad un importante finanziamento da parte della FONDAZIONE BANCO DI SARDEGNA.




			

Lascia un Commento